NOI E LA MUSICA

L’INTELLIGENZA EMOTIVO-CREATIVA CON I SUONI E LE MUSICHE


Presentazione

Grazie a un progetto ricco di percorsi fatti di recitazioni, di canti, di espressioni motorie spontanee e di pratiche del suonare, è possibile accedere a un’esperienza educativo-musicale globale, che coinvolge tutta la persona. È di ciò che ha bisogno l’educatore della scuola d’infanzia e primaria: comprendere le “strade” musicali avere la possibilità di accedere a proposte e materiali facilmente utilizzabili, anche senza avere delle competenze tecniche specifiche.

Contenuti

Giocare con la voce parlata e cantata, riattivare ritmi e scansioni metriche che sono già presenti nella nostra memoria (fonomnesi) per poi rimetterli in circolo nelle pratiche del suonare, creare o interpretare testi poesie, tradurre la musica in azione gesto-motoria espressiva, sono alcune delle tante attività utili a migliorare l’intelligenza emotiva e creativa dei nostri alunni.

Attivare le tattiche della fantasia e dell’intelligenza divergente (Rodari, Munari, Queneau, etc.) con lo scopo di ri-creare eventi costituiti da parole, di ritmi, da voci, da segni, da movimenti e da musiche che coinvolgono la ricca dimensione audio-visuo-motoria dei nostri alunni, tipica degli apprendimenti imitativi che stanno alla base del loro sistema neuronale.

Tattiche di conduzione

Tramite esempi, esecuzioni dal vivo di musiche, ascolti, narrazioni, canti e pratiche sonore, si vogliono offrire all’intero gruppo stimoli attraenti, ludici uniti a consegne ben precise e comprensibili, per giungere poi a far ri-creare azioni ritmiche, cantate, gesto-motorie, filastrocche, piccole fiabe, storie e narrazioni creative che mantengono costantemente un legame con l’homo loquens, audiens, cantans, sonans, videns, movens e sapiens che attraversa le competenze di tutte le discipline scolastiche ed espressivo-artistiche in genere.

Mezzi, materiali, strumenti e ambienti utili


  • Lavagna con fogli
  • Buon impianto d’ascolto per Cd
  • Grande ambiente per lavorare con il gruppo intero e ambienti adiacenti per far lavorare i sotto gruppi
  • Strumentario musicale didattico vario e in proporzione al numero del partecipanti
  • Pianoforte verticale o a coda o elettronico pesato
  • Proiettore video per computer



Maurizio Spaccazocchi

Manuela Mazzieri